Il Quotidiano Del Sud

XVIII Congresso Soc – Società Oftalmica Calabrese, all’hotel Tropis

Ieri e oggi

Giovanni Scorcia

Giovanni Scorcia

TROPEA – Sono convenuti in città medici oculisti da tutt’Italia per presenziare al diciottesimo congresso Soc, organizzato dalla Società Oftalmica Calabrese. Un appuntamento annuale che, passo passo, è riuscito a conquistare un posto di rilievo nel campo dei congressi medici.

All’hotel Tropis, il congresso ha la durata di due giorni. Iniziato ieri, con interventi che si sono succeduti fino alle ore 19.00, proseguirà oggi fino a tarda sera.

Tanti gli argomenti in programma. Dal corso avanzato diagnostico – chirurgico di semiotica strumentale, alle nove sessioni affrontate nei due giorni a cominciare da quella dedicata alla Retina medica, e proseguendo con le sessioni sulla Neuroftalmologia, su Medicina legale e assicurativa,  Retina chirurgica, Tumori oculari,  Cornea, Oftalmoplastica, Cataratta, Glaucoma. Un congresso che pone all’attenzione dei medici di settore tutte le nuove tecnologie in merito alla cura degli occhi e quindi della vista. Organizzato dalla segreteria di Bari, è sponsorizzato dalle diverse case farmaceutiche, con il supporto degli organizzatori territoriali Gregorio Paglianiti e Carmelo Traclò.

Abbiamo incontrato il presidente del congresso, ossia Giovanni Scorcia, che, proveniente dalla Sapienza di Roma dove vi è stato per diciotto anni, è già direttore della Clinica Oculistica dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro.

convegno Tropis«Ad oggi  – egli ha detto – il livello del congresso si è elevato. Fondato dalla clinica oculistica universitaria di Catanzaro, per volontà di un gruppo di medici, in diciotto anni è aumentata la sua credibilità e la partecipazione. Questo grazie alle strategie usate che si sono dimostrate utili». La clinica oculistica di Catanzaro vanta di essere il secondo centro per i trapianti di cornea e sono tanti gli allievi che la frequentano. Il congresso, inoltre, è caratterizzato da collegamenti con la clinica per informare in modo diretto quali sono i progressi ad oggi raggiunti. 

«Sono stati diciotto anni spesi bene – prosegue Scorcia – riceviamo tanto riconoscimento per il valore degli incontri che annualmente organizziamo».

I medici presenti all’hotel Tropis, infatti, sono giunti da ogni parte d’Italia, sia per apprendere le nuove tecnologie, sia per dare il loro personale contributo come Stanislao Rizzo che, giunto da Firenze, farà una lettura magistrale su “Retina artificiale e nuove possibilità chirurgiche”.

20181019_113234Il convegno, ci informa inoltre Scorcia, è itinerante e annualmente viene organizzato in un luogo diverso della Calabria. Questo anche per far conoscere a chi viene da lontano la bellezza del nostro territorio. Dopo Reggio Calabria, Camigliatello e altri luoghi, «per il suo diciottesimo compleanno e quindi il raggiungimento della maggiore età, abbiamo scelto Tropea».

Vittoria Saccà

More from Il Quotidiano Del Sud

Lavori a metà

TROPEA – Da noi è diventata una consuetudine non portare a termine i lavori. Rimangono tutti a metà, senza trovare il giusto completamento. Sono le lamentele di alcuni cittadini che ci fanno notare come sul viale Libertà, una buca che … Per saperne di più