Archivi autore: Vittoria

Addio a padre Antonio Fazzalari

0FazzalariTROPEA – Un commosso addio è stato quello con cui la comunità ha salutato per l’ultima volta il redentorista padre Antonio Fazzolari nella chiesa del Gesù dove si sono svolti i funerali.

Deceduto improvvisamente, ha lasciato il vuoto nei suoi confratelli e nei fedeli che a lui erano legati da fraterna e paterna amicizia per i più giovani. In un clima di intenso raccoglimento di preghiera, la messa è stata celebrata dal vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera- Tropea, mons. Luigi Renzo unitamente a 33 sacerdoti. Erano presenti le suore della diocesi, le sorelle Oblate, i parenti, i fedeli.

Mons. Renzo, durante l’omelia, ha espresso la sua vicinanza ai redentoristi, ai parenti, a tutta la comunità sottolineando che in quindici giorni, la diocesi ha perso due suoi figli improvvisamente. Don Ignazio Schinella, morto tragicamente nel giorno in cui si recava a far visita ai suoi defunti, e padre Antonio stroncato da un fulminate infarto mentre si trovava in attesa nello studio del suo medico. Così, ha ricordato le parole del vangelo di domenica scorsa dove il Signore invita tutti a “vegliare” perché nessuno conosce il giorno e l’ora in cui arriva la fine del proprio1Funerali-Fazzalari87 cammino terreno.

Quando muore un sacerdote, ha aggiunto il vescovo, rimane il vuoto qui in terra, specie tra coloro che lo hanno avuto vicino, soffrendo la mancanza, ma si crea un posto in più nel paradiso. Sarà la Parola di Dio e la sua presenza che riempiranno il vuoto.

Di padre Antonio Fazzalari  ha elogiato il suo operato; da missionario e nella comunità tropeana, ha sempre  annunciato il vangelo facendosi tramite tra il cielo e la terra e, soprattutto, conducendo per mano i fedeli. Sacerdote di indole pacifica, riusciva a “sdrammatizzare” ogni situazione portando ovunque la calma. E’ stato il sacerdote di tutti e per tutti, e ora, conclusi il suo tempo terreno e la sua  missione,  riposa nel cuore di Dio.

Ha preso la parola anche Serafino Fiore, padre provinciale dei Redentoristi dell’Italia Meridionale il quale, dopo i ringraziamenti al vescovo e ai sacerdoti, si è rivolto ai parenti affermando che il loro dolore e anche il dolore dei redentoristi evidenziando i tre aspetti di padre Antonio messi in luce dal vescovo. Padre Antonio Fazzalari fu un missionario generoso, un confratello gioviale, un grande amico della gente con tutta la sua semplicità di uomo buono e uomo di Dio.

La salma, dalla chiesa del Gesù è stata  accompagnata fino all’Affaccio da dove il carro funebre è partito alla volta di Pagani (SA) per la sepoltura in cimitero nella cappella dei redentoristi, dopo un ulteriore saluto avvenuto nella Basilica di S. Alfonso nella quale padre Antonio fu rettore per alcuni anni.

Vittoria Saccà

“Pollino More Experiences”

Nuovo appuntamento con il progetto “Pollino More Experiences”. Lunedì 20 novembre a Castrovillari, a Palazzo Gallo a partire dalle ore 10, appuntamento con “Workshop turismo sostenibile, esperienziale e responsabile” che avrà al centro del dibattito la Cets – Carta europea … Per saperne di più

Tre giorni a Caria

Quando si parla di un bene UNESCO nell’immaginario collettivo si pensa spesso a un importante sito archeologico o ad un paesaggio naturale vincolato da tutele specifiche. Un elemento singolare consiste nel fatto che noi calabresi quando ci nutriamo dei prodotti … Per saperne di più

Calabroni

Ci siamo. L’opera omnia delle caricature realizzate da Totonno Chiappetta è pronta. Si chiama Calabroni, come il nome della rubrica che il compianto attore ha tenuto sul quotidiano CalabriaOra prima e su L’Ora della Calabria poi, fra il 2011 e … Per saperne di più