Emozionante concerto in ricordo di Antonio

TROPEA – Il ricordo di Antonio Mamone è stato al centro del concerto di fine anno realizzato presso l’hotel Tropis. Con “Le infinite vie dell’Amore”, nella sala Albino Lorenzo, gremita da tanti amici di Antonio, tra cui il sindaco Giovanni Macrì, che lo portano chiuso nel cuore, si è respirata l’aria del bello e del buono grazie al concerto realizzato dal coro polifonico “Musica Nova” Città di Nicotera, diretto dal maestro Romolo Calandruccio.

Il coro è un affermato gruppo musicale che da un ventennio porta nel mondo il fascino della musica. E’ un gruppo affiatato di persone che dal 1999, anno in cui realizzò il primo concerto, non si risparmia per divulgare l’arte del canto ovunque. Tantissime le loro presenze in eventi importanti tra i quali ricordiamo la loro partecipazione alla liturgia presieduta da Giovanni Paolo II durante il giubileo del 2000, nella cappella Sistina. Tanti i premi, tra cui uno ricevuto al duomo di Reggio Calabria, un altro a Porto Empedocle e così via. Un coro affermato e ricercato per le emozioni che sa trasmettere ai presenti. Tante le partecipazioni di questo speciale gruppo di persone anche in questo periodo di Natale che le ha viste protagoniste in diversi eventi per tutta la Calabria, come quello che si è svolto, appunto, al Tropis Hotel.

Una serata indimenticabile impreziosita anche dalla partecipazione dell’associazione LaboArt nella persona della sua presidente Maria Grazia Teramo, che ha intrattenuto gli astanti con la declamazione di alcune significative poesie. Al pianoforte, invece, il maestro Donato Arcuri che si è esibito con maestria e grande professionalità.

In sala, era palpabile l’emozione in tutti, specie perché il concerto ha tenuto vivo il ricordo di Antonio Mamone, persona innamorata della musica e dell’arte in genere, alla quale ha sempre aperto la porta principale nel suo hotel. L’inizio del nuovo anno, ha dato l’opportunità alla sua famiglia, di ricordarlo agli amici ancora una volta così: immerso sorridente nell’ascolto delle note musicali. Nessuno muore se il suo ricordo rimane vivo in terra. E per Antonio Mamone è così, il suo ricordo è vivo in tutti, perché nessuno dimentica il suo pronto sorriso, la sua grande diponibilità all’ascolto, il suo cuore buono sempre pronto nel donare. 

Vittoria Saccà

About Vittoria

Docente di Materie letterarie presso il Liceo Scientifico "Berto" di Vibo Valentia. Vivo a Tropea, splendida cittadina che si affaccia sul mar Tirreno. Sono giornalista pubblicista.

Lascia un commento